Questo sito usa dei cookie (per informazioni sulla gestione dei cookies fai click qui)tecnici per poter funzionare, non vengono usati cookie di terze parti ne tantomeno vengono creati profili.

Bug 181 - come contare le segnalazioni nel GIS?
Summary: come contare le segnalazioni nel GIS?
Status: NEW
Alias: None
Product: anArchive
Classification: Unclassified
Component: gis (show other bugs)
Version: 5
Hardware: All All
: Normal enhancement
Assignee: Edoardo Panfili
URL:
Keywords: gis
Depends on:
Blocks: 182
  Show dependency treegraph
 
Reported: 2012-04-07 18:03 CEST by Edoardo Panfili
Modified: 2013-07-12 17:05 CEST (History)
4 users (show)

See Also:


Attachments

Description Edoardo Panfili 2012-04-07 18:03:09 CEST
i dati provengono da:
-cartellini
-rilievi/plot
-flora (prima o poi)

Il vecchio sistema rappresentava tutto insieme e io vorrei continuare su questa strada (se no un sistema integrato perde parte della sua utilita no?), voi che ne pensate?

Riguardo però il conteggio delle segnalazioni in un'area (o cella del reticolo che sia) sorgono alcuni problemi riguardo i rilievi (i plot non fanno differenza perché nella rappresentazione cartografica non utilizziamo la divizione 16x16 ma soltanto la maglia principale).

caso_1: cerco "Quercus cerris L."
In un dato rilievo ha questa specie è presente sia nello strato erbaceo che in quello arboreo, queste contano come due segnalazioni diverse.
Punto di vista 1: ok, in effetti lo ha scritto due volte e quindi lo contiamo due volte
Punto di vista 2: allora se la quercia in questione ha "1" oppure "5" come abbondanza come la conti?
Osservazioni?

caso_2: cerco "Quercus"
In un dato rilievo trovo sia ""Quercus cerris L." che "Quercus robur L.", queste di nuovo contano come due segnalazioni diverse. 
Qui mi pare normale contare due segnalazioni. 
Osservazioni?

Queste considerazioni hanno delle implicazioni non proprio leggere sullo sviluppo del sistema quindi è il caso di pensarci prima piuttosto che dopo.
Comment 1 Flavia Landucci 2012-04-07 21:38:20 CEST
ok! La domanda che mi sorge è: ma non potrebbe essere possibile estrarre il dato (ovvero creare mappe) considerando le tre categorie separate cartellini, rilievi/plot e flora,oppure insieme? Credo che sarebbe utile anche avere un conteggio dei soli cartellini o dei soli rilievi d'erbaio...
Comment 2 Edoardo Panfili 2012-04-08 01:02:54 CEST
(In reply to comment #1)
> ok! La domanda che mi sorge è: ma non potrebbe essere possibile estrarre il
> dato (ovvero creare mappe) considerando le tre categorie separate
> cartellini, rilievi/plot e flora,oppure insieme? Credo che sarebbe utile
> anche avere un conteggio dei soli cartellini o dei soli rilievi d'erbaio...

lo davo per scontato: se un utente vuole i soli dati di SIENA li può avere, il problema di cui dicevo sorge con i soli rilievi.
Comment 3 Flavia Landucci 2012-04-08 10:08:49 CEST
Il problema dei soli rilievi secondo me non si pone per avere carte floristiche, ovvero se io voglio avere la distribuzione di Quercus cerris posso considerare tranquillamente tutte le località sia di rilievi, sia di campioni d'erbario...Un altro problema invece potrebbe essere quello di voler sapere la distribuzione di certi tipi di associazioni (cosa che attualmente non è realizzabile) e che invece sarebbe molto utile. Cioè se io voglio sapere la distribuzione di tutti i querceti  Carici sylvaticae-Quercetum cerridis questo al momento non posso farlo ma dovremmo studiare un sistema perché questo è importante. Credo che per questo dovremo però prima cercare una soluzione per il campo classificazione della vegetazione. Credo ne dovremo discutere a voce.
Comment 4 Daniela Gigante 2012-04-09 15:46:01 CEST
puo' essere utile in qualche caso estrarre il dato derivante da soli rilievi, percio' il dubbio di Edoardo e' pertinente; e' bene prevedere questa possibilita'. ad esempio, il dato derivante dai rilievi e' spesso privo di campione d'erbario, percio' e' indispensabile tenerlo separato dagli altri perche' la sua verificabilita' e limitata.
per rispondere ai suoi dubbi sul conteggio delle segnalazioni in un'area:

caso_1: cerco "Quercus cerris L."
In un dato rilievo ha questa specie è presente sia nello strato erbaceo che in
quello arboreo, queste contano come due segnalazioni diverse.
Punto di vista 1: ok, in effetti lo ha scritto due volte e quindi lo contiamo
due volte
Punto di vista 2: allora se la quercia in questione ha "1" oppure "5" come
abbondanza come la conti?
Osservazioni?

-> per come la vedo io, anche se la specie e' indicata in piu' di uno strato va considerata una sola volta, perche' indica la presenza all'interno del rilievo e non la quantita'. diversamente, come giustamente dice Edoardo, allora ogni segnalazione derivante da rilievo dovrebbe avere un peso diverso in base al valore di copertura, cosa che non sarebbe corretta perche' il dato di presenza per definizione non tiene conto dell'abbondanza. le presenze si cumulano solo se derivano da fonti diverse (e quindi da rilievi diversi, o da altro)


caso_2: cerco "Quercus"
In un dato rilievo trovo sia ""Quercus cerris L." che "Quercus robur L.",
queste di nuovo contano come due segnalazioni diverse. 
Qui mi pare normale contare due segnalazioni. 
Osservazioni?
-> concordo, contano come 2 segnalazioni diverse


per quanto riguarda la distribuzione delle associazioni (in generale dei syntaxa), concordo che e' un dato molto utile; ma essendo ogni rilievo legato a una localita' o a una maglia o a coordinate, forse non e' cosi' remota la rappresentare il dato sotto forma di cartografia... che dici Edoardo?
Comment 5 Edoardo Panfili 2012-04-09 22:00:19 CEST
Purtroppo immaginavo la considerazione di Daniela del caso_1 ;-)
Altrimenti se venisse contata due volte non sarebbe consistente con il contare una sola volta a discapito dell'abbondanza. Un rilievo conta uno.

Devo pensare ad un modo efficente per farlo.

Note You need to log in before you can comment on or make changes to this bug.